DRiV™ introduce l’innovativa tecnologia delle valvole add-on per migliorare il comfort degli ammortizzatori passivi

Le case automobilistiche alla ricerca di metodi innovativi per migliorare il comfort, la manovrabilità e le performance di guida delle auto del futuro hanno ora a loro disposizione una tecnologia delle valvole add-on a un costo competitivo fornita da DRiV™, una società di Tenneco Inc. (NYSE: TEN) e fornitore globale leader nelle tecnologie di primo equipaggiamento (OE) per le prestazioni di guida e nel settore aftermarket. DRiV Incorporated ha introdotto una famiglia di valvole add-on all’avanguardia e altamente regolabili per i produttori OE, che offrono il miglior comfort della categoria agli ammortizzatori passivi utilizzati in un’ampia gamma di applicazioni per autovetture. La nuova tecnologia delle valvole RideRefine™ SDD (stroke dependent damping), fornita a un costo competitivo da Monroe®, funziona in simbiosi con una valvola principale dell’ammortizzatore per garantire una corsa estremamente elegante e di alto livello in tutte le condizioni di guida.

L’ammortizzazione adattiva aumenta sensibilmente il comfort aumentando la fluidità e l’isolamento dalla strada, consentendo ai produttori di mettere a punto veicoli garantendo un comfort ottimale tutti i giorni con un impatto minimo sulla manovrabilità. Un bypass sulla valvola principale devia l’olio nella valvola Monroe RideRefine SDD, garantendo un assorbimento separato e regolabile dei piccoli colpi riducendo vibrazioni e rigidità. Al termine della corsa corta del pistone, la valvola principale dell’ammortizzatore riprende le normali operazioni.

“Le valvole Monroe RideRefine SDD forniscono nuovi livelli di comfort e regolabilità agli ammortizzatori convenzionali,” dichiara Neville Rudd, vicepresidente del gruppo e general manager ride control, DRiV. L’ammortizzazione adattiva aiuta a garantire che l’ammortizzatore filtri efficacemente i più piccoli difetti del manto stradale che si trovano sulle autostrade e su altre superfici relativamente lisce. Inoltre, siccome la nuova valvola è posta al di sotto del pistone, è facile da integrare in un sistema di ammortizzazione già esistente.”

DRiV è un fornitore globale leader OE e aftermarket di ammortizzatori convenzionali e passivi così come di sospensioni selettive e semiselettive Intelligent Suspension di Monroe®.

Story image

 

Bill Dawson Media Relations North America, DRiV
Simonetta Esposito Media Relations Europe, DRiV

 

 

 

 

Maggiori informazioni su DRiV

A proposito di Tenneco

Tenneco, con sede a Lake Forest, Illinois, è una delle maggiori aziende a livello globale nella progettazione, produzione e distribuzione di prodotti  Aftermarket, Ride Performance, Clean Air e Powertrain e di tecnologie per diversi mercati, tra cui veicoli leggeri, veicoli commerciali, applicazioni off-highway e post-vendita, con ricavi nel 2019 di 17,45 miliardi di dollari e circa 78.000 dipendenti in tutto il mondo. Il 1° ottobre 2018, Tenneco ha completato l'acquisizione di Federal-Mogul, leader mondiale nella fornitura di prodotti originali e per l’aftermarket.  In futuro la società prevede di ripartire i propri settori aziendali in due società indipendenti: DRiV, una società di Aftermarket e Ride Performance, e una società di tecnologie Powertrain costituita dai gruppi aziendali Powertrain e Clean Air. 

Principi “Safe Harbor”

Questo comunicato stampa contiene dichiarazioni previsionali. Queste dichiarazioni previsionali includono, tra le altre, dichiarazioni riguardanti il conseguimento dei nostri obiettivi e le nostre intenzioni di separare Tenneco in due società indipendenti. Le dichiarazioni previsionali sono soggette a una serie di rischi e incertezze che potrebbero far sì che i risultati effettivi differiscano in modo sostanziale da quelli descritti nelle dichiarazioni previsionali, tra cui i risvolti della pandemia da COVID-19 e l’impatto di quest’ultima sull’economia generale, sulle aziende e sulle condizioni del mercato, la nostra capacità (o incapacità) di perseguire i nostri piani in risposta alla pandemia da COVID-19 e il nostro preannunciato piano Accelerate e la realizzazione dei benefici anticipati derivanti dalle suddette azioni, la nostra flessibilità finanziaria nell’affrontare le conseguenze della pandemia da COVID-19, la nostra capacità di garantire la conformità agli accordi che regolano il nostro indebitamento e di disporre altrimenti di sufficiente liquidità durante la pandemia da COVID-19, la possibilità che Tenneco non possa completare la separazione dell’attività Aftermarket & Ride Performance dall’attività Powertrain Technology (o ottenere alcuni o tutti i vantaggi previsti da tale separazione); la possibilità che la separazione possa avere un impatto negativo sugli accordi esistenti con Tenneco, compresi quelli relativi ai servizi di transizione, produzione e fornitura e alle questioni fiscali; la capacità di mantenere e assumere personale chiave e mantenere rapporti con clienti, fornitori o altri partner commerciali; il rischio che i benefici della separazione non possano essere pienamente realizzati o che possano richiedere più tempo del previsto; il rischio che la separazione non possa far progredire la strategia aziendale di Tenneco; il potenziale spostamento dell'attenzione del management di Tenneco derivante dall’operazione descritta; così come i fattori di rischio e le dichiarazioni cautelative inclusi nei rapporti periodici e attuali di Tenneco (moduli 10-K, 10-Q e 8-K) preparati periodicamente con la SEC. Considerati questi rischi e  incertezze, gli investitori non dovrebbero affidarsi esclusivamente alle dichiarazioni previsionali  come previsione dei risultati effettivi. Se non diversamente indicato, le dichiarazioni previsionali contenute nel presente comunicato sono fatte a partire dalla situazione esistente alla data della presente comunicazione e, salvo gli obblighi di legge, Tenneco non si assume alcun obbligo, e declina ogni obbligo di divulgare pubblicamente revisioni o aggiornamenti relativi a qualsiasi dichiarazione previsionale. Ulteriori informazioni circa questi fattori di rischio e incertezze vengono di volta in volta riportate nella documentazione depositata presso la SEC, tra cui - ma non esclusivamente - il rapporto annuale (modulo 10-K) per l'esercizio conclusosi il 31 dicembre 2019 e il rapporto trimestrale (modulo 10-Q) per l’esercizio conclusosi il 31 marzo 2020.